Miei scatti ispirati

marta2

foto di Marta Vitiello

marta3

foto di Marta Vitiello

marta1

Foto di Marta Vitiello

I tre scatti al di sopra miei, sono ispirate a delle foto di Alex Majoli che mi hanno incuriosite particolarmente mentre visitavo il suo portfolio e sono queste di seguito:

PERSONA 9102803

foto di Alex Majoli

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

foto di Alex Majoli

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

foto di Alex Majoli

Annunci

La fotografia un mondo sempre in crescita

Sono le 23:23 e dovrei andare a letto che domani sveglia presto per lavoro, ma…non vado a dormire finchè non finisco questo articolo, il quale tema mi piace particolarmente.

_MG_3117-MAJIOLI

Alex Majoli

ALEX MAJOLI

Alex Majoli direttore della Magnum Photos.

Per chi non conoscesse la Magnum Photos è una delle più importanti agenzie fotografiche del mondo.

logo-magnum

Fondata nel 1947 da Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, David Seymour, George Rodger, William Vandivert  ha la forma giuridica di Società Cooperativa, che riunisce (anche con lo scopo di proteggere il diritto d’autore in ambito fotografico e la trasparenza d’informazione) sessanta tra i migliori fotografi del mondo. La filosofia Magnum prevede che le immagini scattate rimangano di proprietà del fotografo Magnum e non delle riviste dove esse vengono pubblicate, permettendo all’autore di scegliere soggetti, temi e orientare la produzione verso uno stile più aderente a quello del fotografo e libero da vincoli.

Dopo questa piccola parente (come dice Totò) ritorniamo al tema principale, un’approfondimento su uno dei miei fotografi di reportage che preferisco. L’ho conosciuto grazie al programma televisivo Contact su Sky Arte, dedicata ai contact sheet e alle storie, appunto, che hanno reso grande l’agenzia fondata da Henri Cartier Bresson, e una delle puntate era dedicata a lui.

Breve biografia:

ALT!!!   ALT  Fermi tutti!!!

Quanto adoro avere un blog, perchè informandomi e aggiornandomi, come in questo caso su Alex Majoli, scopro delle cose fantastiche!

Prepariamoci, noi, torinesi, così fortunati, il 15 Aprile 2015 inaugureranno “Camera”, ora vi spiego!

CAMERA Centro Italiano per la Fotografia che inizierà le sue attività a Torino ad aprile 2015. E indovinate chi è uno dei direttori del progetto? niente meno che il direttore della MAGNUM PHOTOS, Lorenzo Bravetta.

Ecco a voi un estratto dell’intervista a Bravetta, per farvi capire meglio di che cosa si tratta Camera.

Come nasce il progetto di CAMERA?
Il progetto nasce dalla volontà di dotare l’Italia di un Centro dedicato alla fotografia, in grado di interagire con i principali musei del mondo che di fotografia si occupano e di valorizzare e promuovere la fotografia italiana in un dialogo permanente e creativo con la fotografia internazionale.

Chi sostiene il Centro e in che modo?
E’ patrocinato dalla Città di Torino, sostenuto da due partner istituzionali Eni e Intesa Sanpaolo e conta sulla collaborazione di Magnum Photos e Leica Camera Italia che, con un Comitato consultivo rappresentativo delle principali realtà museali a livello internazionale nel campo della fotografia, collaboreranno per la definizione e lo sviluppo dei contenuti, garantendone il livello indipendente e autoriale. CAMERA conta inoltre sul supporto di numerose altre realtà industriali e finanziarie del Paese.

Perché Torino?
Perché è una città da sempre aperta all’innovazione e alla sperimentazione, perché abbiamo avuto modo di testare in questi ultimi anni il grande interesse e l’ottima risposta del pubblico torinese alle iniziative culturali e, nello specifico, fotografiche, per l’entusiasmo dimostrato dai membri del “Comitato per un Centro Nazionale per la Fotografia” che dalla prima ora hanno appoggiato il progetto. Non ultimo, per il grande sostegno del Sindaco di Torino che ci ha sostenuti con passione e dedizione per realizzarlo.

In quale spazio si troverà e chi lo mette a disposizione?
CAMERA avrà sede in Via delle Rosine 18, nel complesso denominato “Isolato di Santa Pelagia”.

Che tipo di attività svolgerà?
L’attività si svilupperà secondo tre linee principali: le mostre temporanee, la didattica e la costituzione di un fondo permanente.

Ci sarà una collezione?
Una superficie conforme alle necessità di conservazione del materiale fotografico sarà dedicata alla conservazione, archiviazione, catalogazione del materiale fotografico che, sotto forma di donazione, acquisizione o comodato perverrà a CAMERA da istituzioni pubbliche e/o privati.

Si occuperà anche di archivi fotografici?
Oltre alla costituzione di un fondo proprio, la volontà di CAMERA è quella di creare una rete tra le varie istituzioni italiane, pubbliche e/o private, che già si occupano di archivi fotografici per valorizzare il patrimonio fotografico italiano, metterlo a disposizione di ricercatori e studiosi e promuoverlo a livello internazionale.

Quali sono le prime mostre in programma e quali gli artisti coinvolti?
CAMERA aprirà al pubblico nell’aprile 2015, stiamo lavorando alla programmazione. Su una superficie espositiva di circa 600 m2 modulabili, ogni anno saranno presentate al pubblico tre mostre principali, collettive e monografiche. L’attività espositiva sarà concertata con le principali istituzioni fotografiche nazionali e internazionali, in modo da creare una piattaforma internazionale per gli autori italiani e aprire maggiormente l’Italia ad altre espressioni fotografiche. Uno spazio di circa 200 m2 sarà, invece, dedicato a progetti di ricerca, di sperimentazione, a mostre di giovani talenti e a progetti in collaborazione con istituzioni culturali cittadine e nazionali attive in altri campi.

STUPENDO, VERAMENTE STUPENDO. E come ciliegina sulla torta, ci sarà Alex Majoli all’inaugurazione, da quello che ho letto in altri articoli. Sono veramente soddisfatta della mia città, mi innamoro sempre di più. Ancora una volta, Torino mi fa pensare che stia crescendo, credo molti la sottovalutino, ma invece le cose sottovalutate, spesso sono quelle che ti sorprendono e ti fanno ricredere.

Il 15 Aprile mi troverete sicuramente lì.

Dopo questa notizia, posso andare a letto con il sorriso sulla bocca, e scusate se ho cambiato totalmente discorso, ma ero così emozionata! Finirò l’articolo domani.

Buonanotte a tutti!